Corona virus: i cani randagi sono l’anello di congiunzione tra il virus e l’uomo?

Dopo il pipistrello, il serpente e il pangolino (animale simile al formichiere) è spuntata una nuova teoria sul possibile animale che avrebbe consentito al nuovo COVID 19 di fare il salto di specie.

Proprio lui, il miglior amico dell’uomo, il cane (anche se randagio) – secondo uno studio pubblicato – sulla rivista Molecular Biology and Evolution, il responsabile della trasmissione animale-uomo.

Secondo i ricercatori dell’università di Ottawa ci sarebbe una notevole differenza tra i virus isolati nei nei serpenti e nei pangolini e in quello che attacca l’uomo.  Secondo questo gruppo di scienziati, l’antenato del nuovo coronavirus ha contagiato prima i cani e poi si è evoluto rapidamente, facendo il salto nella specie umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *